Due fratelli per una sola causa

Si chiamano Luca e Paolo e fanno parte del nostro grandioso Team. 

Il primo ad entrarci (e a fondarlo) è stato Luca, una persona di gran cuore con una forte passione per le competizioni sciistiche. Un giorno, però, il ginocchio lo ha abbandonato e da allora si è dedicato al ciclismo, in principio per forza di cose. Da quel momento, le due ruote gli hanno cambiato la vita. Lo hanno rimesso in sella, letteralmente. 

Dopo qualche tempo, Luca è riuscito a coinvolgere anche Paolo, suo fratello minore. Paolo non ne era molto convinto, poiché all’inizio lo ha fatto soprattutto per accontentarlo. Nonostante questo, anche lui ha trovato la sua dimensione in questo sport. 

Oggi, questi due bravi ragazzi e padri di famiglia, condividono una passione con chi ha cuore e fiato per gridare al mondo che lo sport è vita, gioia, grande emozione personale e condivisione di genuina felicità. 

Ma non solo.

Nel nostro Team c’è qualcosa di speciale che ci unisce. Qualcosa che va oltre un telaio superleggero, una catena perfetta e due ruote veloci (a prescindere dalla disciplina). Chiamatela sensibilità, attenzione verso gli altri, non sappiamo spiegarla in poche parole, ma è fonte di grandi emozioni. Questa dote speciale, che fa parte del nostro DNA, contagia tutti noi.  

Luca e Paolo sono portatori sani di questa malattia benefica che si chiama solidarietà. Non lo fanno per un tornaconto, tantomeno per lustro o manie di grandezza. Lo fanno perché è giusto fare qualcosa per chi è in difficoltà. Sono due tipi che non amano mettersi in mostra, ma è giusto e doveroso ricordarli come due uomini semplici che, con il loro grande cuore, aiutano gli altri e coinvolgono il mondo per aiutare chi ha bisogno. E non si tirano mai indietro.

Un esempio è quello della pedalata benefica di Villa Luisa. 

La nostra iniziativa, che prevede l’arrivo nel parco della villa (vai alla pagina dell’evento) e un aperitivo offerto da uno dei nostri sponsor (Bar La Coccinella di Besana in Brianza), ha come scopo la raccolta fondi attraverso una sottoscrizione a premi che viene devoluta interamente alla Fondazione che ospita adulti con disabilità. I premi che costituiscono la sottoscrizione vengono messi a disposizione dai nostri sponsor, ma quest’anno abbiamo voluto fare ancora meglio. Grazie a Luca e Paolo. 

Il loro invito a cercare tra i cassetti di casa nostra qualche oggetto che potesse essere utile alla causa, è stato illuminante. Tutti noi abbiamo cominciato a rovistare negli sgabuzzini, in cantina e negli armadi per mettere a disposizione qualunque cosa. Grappe pregiate, maglie sportive, accessori da cucina, zainetti, palloni per i bimbi e tantissime altre cose. Quest’anno avremo forse più premi che biglietti da vendere e il merito è di loro due. Due persone speciali che in un attimo risolvono situazioni. Aiutano chi ha bisogno perché capiscono le difficoltà di chi soffre. 

A Luca e Paolo va tutto il nostro riconoscimento per averci indicato la strada verso qualcosa di più nobile che valesse la pena di essere ricordato ogni volta che si nomina il nostro grande Team. Grande per il cuore e per persone come loro, che sanno mettersi in gioco e trascinare tutti gli altri in avventure dove c’è posto soltanto per umanità ed emozioni vere. 

A loro va il nostro più grande riconoscimento, perché non c’è Team così piccolo, ma così grande quando si parla di aiutare le persone. 

Grazie Luca, per il tuo impegno disinteressato e per la voglia di essere disponibile, nonostante i problemi e gli impegni. 
Grazie Paolo, per la tua grande volontà e la precisione con cui svolgi ogni iniziativa che riguardi i più bisognosi. 
Grazie a tutti per avere dimostrato, ancora una volta e come sempre, che non ci tiriamo mai indietro quando Luca e Paolo ci chiamano per qualcosa di nobile. 
HIGH VOLTAGE CYCLING TEAM sempre nel cuore. 
Luca e Paolo: due persone speciali.